Quante ore passiamo in media, al giorno, con lo smartphone in mano? Tra Facebook, Whatsapp e telefonate sicuramente tante, forse troppe. A volte non ce ne accorgiamo nemmeno, ma sblocchiamo lo schermo decine di volte al giorno anche solo per vedere se ci sono notifiche. Per alcune persone, il telefono è una vera e propria ossessione. Ogni tanto ci vorrebbe un periodo di digital detox, anche se spesso non ci rendiamo nemmeno conto di quanto siamo schiavi dei nostri devices tecnologici.

Ad aiutarci a vivere in maniera più equilibrata il rapporto con la tecnologia, ci pensa Google: un aiuto insperato, quasi paradossale.

Il gigante di Mountain View ha lanciato infatti tre nuove applicazioni pensate per far usare di meno lo smartphone, favorendo così il digital detox.

La prima si chiama Envelope – attualmente disponibile solo per il Google Pixel 3a – e aiuta proprio nella disintossicazione, “impacchettando” il telefono: consiste infatti in alcuni Pdf contenenti delle cover di carta che l’utente può stampare e avvolgere intorno allo smartphone, così da limitarne le funzionalità. Una cover consente solo effettuare e ricevere chiamate, un’altra permette di usare la fotocamera per fare foto e video ma senza poter vedere lo schermo, così l’utente può concentrarsi sul soggetto. Lo smartphone diventa così una sorta di telefono “anni ’90”.

Le altre due app hanno l’obiettivo di rendere le persone più consapevoli del tempo che trascorrono attaccate allo smartphone.

Con Screen Stopwatch si apre una schermata che a caratteri cubitali mostra le ore, i minuti e i secondi che si trascorrono con il telefono in mano. Activity Bubbles invece, ogni volta che sblocchiamo lo schermo, apre una schermata con una bolla, che diventa sempre più grande, mano a mano che passa il tempo che trascorriamo utilizzando il dispositivo.

Le tre app si inseriscono nella Digital Wellbeing Initiative, l’iniziativa promossa da Google per il benessere digitale “una raccolta di idee e strumenti per aiutare le persone a trovare un equilibrio migliore con la tecnologia”.

Inoltre, integrata in tutti i sistemi Android, c’è anche l’app Benessere Digitale, che ha diverse funzioni che indicano quanto tempo trascorriamo sui social, ci aiutano a limitare le notifiche in alcune ore della giornata e ci prepara al riposo notturno.